sabato 19 agosto 2017

Zelata, Khosatral Khel ed altri animaletti

Finite le vacanze e finito anche il primo gruppo di miniature dell'epoca “dai il primer con l'aerografo”!

Come ultimi modelli ho dipinto lo scorpione ed il ragno giganti, all'inizio le avevo preparati per l'unità da 8 mastini insieme alle iene ed al lupo di Zelata, poi mi sono accorto di avere un secondo lupo per cui li ho esclusi per usare Zelata come signora dei mastini. Li ho dipinti molto semplicemente partendo dal nero andando di pennello asciutto di grigi sempre più chiari, quindi una mano di inchiostro (rosso e blu) ed un'ultima lumeggiatura colorata.

Ecco quindi Zelata ed il suo lupo, lei l'ho dipinta come vecchia signora vestita di pelli con un mantellino biancastro mentre il suo lupo l'ho dipinto come se fosse un cane lupo cecoslovacco in quanto pare molto meno “selvaggio” del secondo lupo, Slasher.


Khosatral Khel, l'antico venuto dall'abisso, Dio di Dagonia, è il modello barbarico più possente del gioco ed è quindi la scelta obbligata come Warlord (se non vuoi usare uno dei Conan). Per rispecchiare la sua natura che discerne l'umana condizione ho dipinto il grosso pugnale con il blu metallizzato mentre il resto è muscoli, muscoli ed ancora muscoli in un gonnellino che ho sfumato al rosso. Per far risaltare il fodero ho scelto quindi il colore complementare, il verde.


L'ultimo modello ecco Slasher, il compagno animale dell'arciere Balthus. Questo l'ho dipinto come un normale lupo grigio anche se le striature grigie non mi convincono ancora del tutto.



Per il prossimo gruppo per rompere un po' la monotonia dei pitti, ho preparato la squadra di cinque “high crusader” della Puppets of War che ho in giro ormai da un po' di tempo e si meritano di essere dipinti al più presto! E poi, giusto per contraddirmi, finirò gli ultimi pitti con gli arcieri e Zogar Sag, il loro sciamano. Completano il tutto il leader Costantius, un classico guerriero armato di mazza pesante, e comincio qualche elemento scenico del gioco con i bracieri, i cumuli di teschi ed il sarcofago. Conteggiando tutto è poco più della metà del primo gruppo, ma non essendo più in ferie non voglio ritrovarmi roba a cui ho dato il primer da dipingere mesi dopo... Insomma vado un po' per approssimazioni successive verso la quantità corretta che posso gestire in tutta tranquillità senza perdere l'ispirazione e nel frattempo vedo di organizzare meglio anche le scatole e li spazi che dovranno contenere i miei modelli, che servono anche quelli.