martedì 20 giugno 2017

Differenze tra Bolt Action & Warhammer 40000

Andando in ordine di presentazione del regolamento eccovi una rapida carrellata delle differenze tra Bolt Action (ovvero quello che sarebbe potuto essere Warhammer 40.000) e l’ottava edizione di Warhammer 40.000. NB: tutte le sezioni sono scritte come BA VS 40K e quindi prima parlo di BA e poi di 40K.
  • Attivazione: a dadi/token casuale contro tutto io e tutto tu, in realtà tra giocatori si può decidere di giocare o l’uno o l’altro sistema. Personalmente preferisco il primo perché reputo che il secondo rischi di perdere buona parte dell’armata senza nemmeno aver mosso (parlo per esperienza personale).
  • Movimento: ok in BA sono tutti umani, ergo tutti si muovono di 6”, ma a parte queste ovvie differenze dovute al genere la vera differenza è la corsa (chiamata avanzata di 40K), il doppio del movimento contro movimento + 1d6 (molto simile a Gates of Antares). In ambo i regolamenti non puoi avvicinarti entro 1” dal nemico senza ingaggiarlo; 40K fa un passo in più: se parti entro 1” da un nemico o rimani stazionario (senza potergli sparare tra l’altro) oppure ripieghi, questo evitare il nemico è proprio una fuga ergo non puoi attaccare successivamente nel turno, stai fuggendo. Questo discorso che se il nemico ti arriva ad 1” e non puoi attaccarlo in corpo a corpo mi sconquifferà un poco o meglio com’è scritta perché nella sezione movimento pare che se il nemico ti arriva in bocca tu possa solo stare fermo o scappare e quindi non puoi nemmeno caricarlo, ve li vedete le truppe specializzate nel corpo a corpo che magari non hanno nemmeno pistole che si trovano in bocca il nemico e non possono toccarlo? Invece state tranquilli, nella sezione corpo a corpo è specificato che potete caricare un nemico a 1” voi!
  • Psionici: indovina indovinello? Non esistevano nella seconda guerra mondiale… Detto questo rispetto alle edizioni precedenti mi pare d’esser tornato agli inizi! 2D6 uguali per tutti contro la difficoltà di lancio dell’incantesimo, chiamata “carica warp”. Uno psionico nemico entro 24” può tentare di bloccare il lancio lanciando anche lui 2D6 e superando il tuo risultato. Con un doppio 1 o doppio 6 il tuo psionico subisce un attacco dai demoni del warp subendo 1D3 ferite, se viene ucciso tutte le unità entro 6” subisco 1D3 ferite (fa quasi venir voglia di lanciare lo psionico in mezzo al nemico sperando che crepi risucchiato dai demoni…).
  • Fuoco: in BA i veicoli sono gestiti diversamente rispetto al 40K, da qui deriva la possibilità di dividere il fuoco solo per genere (una parte spara ad un’unità di fanteria mentre il resto ad un veicolo) mentre in 40K puoi dividerlo per “x” obbiettivi, per assurdo che sia ora con qualsiasi arma puoi ferire qualsiasi cosa. Penso che questo sia un po’ voluto per poter permettere di ricreare sul tavolo di gioco i videogiochi legati al 40K dove con molta calma anche un ometto con la sua pistola può abbattere un veicolo corazzato. Ovviamente, marchio di fabbrica GW, il 40K ha in più il tiro per ferire ed essendo fantastico ha anche dei tiri invulnerabilità non modificabili. Entrambi i giochi le armi hanno dei valori di penetrazione che modifica il tiro salvezza (il vecchio armatura ora si chiama bene o male come in BA “salvezza”). In entrambi i regolamenti c’è il concetto di non poter sparare se troppo vicini ai propri alleati, in BA si guarda la linea di vista mentre in 40K un più generico se il nemico è entro 1” per me meno realistico ma più veloce e rapido nella risoluzione. Cambiando la tecnologia delle armi in BA se muovi hai -1 al tiro e con le armi pesanti non puoi sparare, nel 40K hai il -1 solo con le armi pesanti e addirittura con le armi pesanti puoi sparare col -1 anche se avanzi (leggete correre per fare un paragone con BA). Sempre a favore di semplicità, questo a mio parere, il 40K sostituisce il bonus di sparare a bersagli entro 6” con l’abilità delle pistole di poter sparare in qualsiasi condizione e il malus di sparare oltre metà gittata con le armi automatiche che raddoppiano la cadenza di fuoco entro metà gittata, insomma sono modifiche per rendere il gioco veloce e per rispecchiare le diverse tecnologie. Nel 40K si ha l’obbligo di sparare al nemico più vicino solo con le pistole.
  • Corpo a corpo: avendo aggiunto razze aliene e tecnologie varie nel 40K i colpi non sono automatici come in BA per cui la risoluzione dello scontro all’arma bianca rassomiglia lo scontro a fuoco. Molto differente è il fuoco dell’unità caricata dovuto al “tutto io e tutto tu”, nel 40K ogni unità può sparare ad un nemico che lo carica colpendo al 6+ fisso a meno che abbia un’unità nemica entro 1” (che comunque potrà combattere nel corpo a corpo! L’essere a contatto serve solo per gli effetti di abilità legati alla carica). Altra differenza sostanziale è la distanza percorsa quando si dichiara la carica, il doppio del movimento contro movimento+2d6 o nel caso di avanzata movimento+3d6. Avendo spostato il movimento di carica nella fase di corpo a corpo ora si può avanzare, sparare e poi caricare! Altra aggiunta, per me cinematografica, gli eroi del giocatore “caricato” entro 3” da un’unità alleata caricata possono muoversi fino a 3” per contro caricare i nemici. Tolti i cadaveri ci si ammassa prima di aver effettuato qualsiasi test di morale.
  • Morale: qui i due sistemi non collidono in nessuna maniera! In BA si lanciano 2d6 contro il proprio valore (da non superare) di disciplina modificato dai pin ricevuti, se il test fallisce in caso di fuoco l’unità fugge verso il proprio lato di schieramento fino ad uscire dal campo mentre in caso di corpo a corpo l’unità è eliminata dal campo. Nel 40K si lancia 1d6+il numero di morti ricevuti in questo turno-il proprio valore di disciplina, il risultato è il numero di modelli aggiuntivi da eliminare dal campo (fuggiti?).
Altre differenze tra i giochi non correlabili ad una fase specifica.
  • Trasporti: in BA ogni modello deve poter raggiungere il trasporto mentre in 40K deve essere entro 3”. Nella seconda guerra mondiale i trasporti non erano un granché corazzati e sicuramente poco armati per cui in BA un trasporto senza supporto di truppe più vicine rispetto ad un nemico è automaticamente eliminato dal gioco (si è dato alla fuga) e ovviamente non possono volare! In entrambi i regolamenti non si può sbarcare da un veicolo per entrare in un secondo. In BA contano i modelli trasportati e quindi un veicolo può portare più team e personaggi mentre in 40K trasportano una squadra fino alla massima capacità del trasporto. Se il trasporto è distrutto in BA le squadre imbarcate si prendono un numero random di colpi automatici mentre in 40K ogni modello lancia 1d6, se esce 1 è morto, inoltre nel 40K durante qualsiasi sbarco le truppe scendono entro 3” da veicolo e a più di 1” dal nemico, se non c’è abbastanza spazio sono considerati distrutti!