domenica 17 luglio 2016

Prima partita a Mayhem

Grazie a Pierpaolo e Max ho provato Mayhem, un gioco di grandi battaglie fantastiche con basettoni quadrati e liste completamente creabili da zero. Per questa partita abbiamo giocato con i modelli in 6 mm di Max, io ho guidato gli umani contro i suoi orchi, 500 punti per lato al massacro, o meglio fino alla morte del generale avversario.
Io ho guidato:
  • generale su cavallo
  • mago
  • 3 basi di cavalleria
  • 3 basi di cavalieri appiedati armati con ascia, una con stendardo
  • 10 basi di lancieri, una con stendardo
  • 4 basi di arcieri con arco corto
  • 2 basi di arcieri con arco lungo
Non ho fatto la foto allo schieramento ma per capirci da sinistra a destra ho schierato due linee. In prima linea sei basi di lancieri, cavalieri appiedati e cavallerie, in seconda linea i lancieri rimasti inframmezzati dagli arcieri con archi corti e a destra quelli con arco lungo.
Mio primo turno: avanzo! Non c'è molto da fare, provo qualche tiro a parabola senza successo,
Primo turno orco: avanzano!
Secondo turno umano: indovinate? Avanzo!
Secondo turno orco: avanzano, devo dire che l'avanzata è lenta perché vuoi portare avanti tutta l'armata... altrimenti rischi di avere un'unica unità circondata di nemici...
Terzo turno umano: avanzo, ma questa volta a sinistra mi apro pronto per sfruttare la regola umana per accerchiare chi carica.
Terzo turno orco: e gli orchi finalmente caricano! I lancieri riescono ben due volte ad accerchiare il nemico ma mentre a sinistra i troll resistono, a destra entrambe le cavallerie orchesche subisco un colpo scompaginandosi.
Quarto turno umano: prima perdita per gli orchi che salutano una cavalleria!
Quarto turno orco: gli orchi ammassano a sinistra anche se due orde non arrivano a distanza di combattimento per colpa della foresta. Riescono comunque a scompaginare una mia base di lancieri. Due basi di cavalieri appiedati si ritirano da sciami di frecce orchesche, ma incontrando i loro arcieri subito dietro non fanno molta strada.
Quinto turno umano: vendetta tremenda vendetta! Anche la seconda cavalleria orchesca cade sotto le asce dei cavalieri appiedati mentre sulla sinistra i lancieri riescono ad abbattere un'orda di pelle verde. A destra invece i miei cavalieri lancia in resta caricano i carri orchi sbaragliandoli.
Quinto turno orco: è a sinistra che si volge l'azione, nonostante un'orda riesca a distruggermi una base di lancieri cadono anche i troll con l'eroe orco su viverna.
Sesto turno umano: anche la seconda orda verde cade sotto le lance umane mentre le cavallerie riescono ad impattare contro le linee arretrate di orchi senza però fare danno.
Sesto turno orco: a destra gli orchi si ammassano contro i miei cavalieri scompaginandoli ma scompaginandosi anche una base di guerrieri mentre a sinistra l'ultima orda riesce appena ad uscire dal bosco.
Settimo turno umano: e anche l'ultima orda cade sotto l'acciaio umano, ora tutto il palcoscenico è per i cavalieri mentre i lancieri cercano di raggiungerli, molto lentamente data la collina boschiva centrale.
Settimo turno orco: praticamente un bel nulla di nuovo sotto al sole.
Ottavo turno umano e orco: mentre una cavalleria cade, l'altra riesce ad abbattere ben due basette di arcieri orchi!
Ultimo turno: la cavalleria rimasta ruota e carica gli ultimi arcieri con al loro interno il generale orco schiacciandoli con un colpo solo, le due basi orchesche rimaste si arrendono e si danno alla fuga di fronte all'armata umana che fino ad ora ha perso solo tre basi.
Gioco veramente interessante! Anche se l'abbiamo giocato senza macchine da guerra e mostri solitari devo dire che 500 punti è il formato ideale, pensando bene al punteggio ordini che si possono sviluppare in un singolo turno se giocato più in grande mi sento di consigliare di giocare ad “armate” dividendo il proprio esercito in più comandi un po' come Deus Vult.
Il resto è molto lineare ed intuitivo e permette di scatenare scene epiche senza lanciare miliardi di dadi ma lanciando tutti i tipi di dadi, penso di aver lanciato più dadi 12 oggi che due anni...
Ovviamente il poter costruire il proprio esercito è per me sempre un punto di pregio del regolamento e non vedo l'ora di metter giù i miei ordini cavallereschi umani, magari con qualche creatura mostruosa come grifoni o draghi!

Un altro punto di pregio è l'esiguità del regolamento, in meno di cinquanta pagine c'è praticamente tutto quello che serve per poter combattere dalla battaglia campale all'assedio con o senza magia.