sabato 28 maggio 2016

Alle porte della Morte

Terzo atto della campagna di Pulp Alley, qui trovate l'intermezzo narrativo con la missione.
Ho giocato questo scontro contro le Charlie's Angels di Andrea.
Il campo di gioco è un immenso magazzino avvolto dalle tenebre, si vede solo entro 12”, pieno di casse, statue e perfino un'auto.

Piazziamo i nostri punti di ingresso e i quattro plot point e iniziamo le danze.
Primo turno: tutti i protagonisti entrano sul campo, le Charlie's Angels schierano anche Lady Elaine Darrow. Io mando tutti verso il magazziniere tranne il gatto che tenta di avvicinarsi di soppiatto alla guardia.

Secondo turno: Il Dot. Watson riesce a prendere dalla sua il magazziniere ma viene atterrato da una delle angiolette per cui il magazziniere si allontana dallo scontro, nel frattempo un alleato degli angeli raccoglie il registro del magazzino.

Terzo turno: purtroppo il Sgt Stallion viene accerchiato e mal menato dalla angioletta e dal loro alleato medico e finisce fuori gioco. Supergatto guarda dubbioso la guardia.

Quarto turno: mentre i nostri due leader, i due medici e i due sidekick si affrontano in duello Supergatto viene bastonato ingiustamente dalla guardia... povero piccolo gatto... E nella confusione l'alleato con il registro trova il pacchetto che la terza angioletta raccoglie agilmente.

Quinto turno: Dot. Watson mostra la superiorità della medaglia appena ricevuta (non è vero, ma fa figo) ed ha la meglio nel suo scontro personale.

Ultimo turno: mentre il leader degli angeli se la vede brutta il Lt Norris viene steso dalla sua angioletta. Purtroppo è finito il tempo e mi mancava uno sputo per far cadere la loro leader (che aveva con se il magazziniere). Vincono le Charlie's Angels.

-

Il capitano Marduk osservò gli angeli di Charlie scappare nelle tenebre mentre il Dot. Watson gli si avvicinò di corsa.
<Parrebbe che abbiano abboccato alla trappola caro dottore.>
<Da come corrono baldanzose si direbbe proprio sir.>
<Il tenente Norris è già all'inseguimento?>
<Certamente sir! Ed anche il sergente Stallion è con lui.>
Il capitano annuiva soddisfatto del buon piano, piazzare il minuscolo dispositivo Hydra sul pacchetto avrebbe reso molto meglio rispetto a non farlo trovare ai nemici, non era ancora il momento di colpire definitivamente o meglio, c'era ancora del lavoro sporco che era meglio far fare agli angeli di Charlie piuttosto che sprecare risorse preziose.
Un miagolio sofferto fece girare i due uomini, Supergatto brancolava chiaramente ferito, ma nulla di grave.

<O povero cucciolo!> Esclamò il buon dottor Watson <Ma dove diavolo ti sei cacciato? Vieni qui che ti medico io.>