domenica 15 dicembre 2013

Koboldo Ninja

Mia nonna materna era una balia molto esperta, perciò le bastò un veloce sguardo in ospedale per riconoscere in mio fratellastro il suo spirito discolo! Da subito l'ho chiamato koboldo, stessa indole.
Non conosce la paura, lo spirito del drago è forte in lui, per cui l'attitudine a lanciarsi ovunque (a volte lanciato letteralmente da me) gli ha fatto guadagnato il titolo di “ninja”. Quindi tutt'ora che ha raggiunto i 22 anni lo chiamo “koboldo ninja”.
Ormai sono anni che corre dietro la palla ovale nei campi di rugby, per cui quando ho visto la campagna Indiegogo per una squadra di football fantasy di goblin nipponici ho subito pensato a lui.
Ecco quindi il mio progetto segreto, un regalo da compleanno studiato appositamente per Gabriel:
Gabriel non gioca con a nessun tipo di wargame o boardgame, quindi ho preferito far qualcosa di scenico con il ninja e la geisha che osserva il suo campione.
Il ninja è vestito di giallo, proprio come adora mio fratellastro. Per essere più realistici avrei dovuto dipingere delle margherite bianche qua e la ma sarebbero state troppo piccole... quindi ho evitato.
La geisha invece indossa un vestito tradizionale, qua la mancanza dei petali di pesco si sarebbe fatta sentire e quindi li ho dipinti anche se molto più grandi di quello che sarebbero nella realtà. Mancherebbe una carpa koi sulla schiena, ma non sono decisamente in grado di dipingerne una a mano libera.
Prossimo progetto? Beh devo terminare i riempimenti per i reggimenti di non morti composti dai vari avanzi che ho in giro, inoltre devo preparare il modello che dipingerò al concorso di pittura di domenica prossima.