domenica 7 luglio 2013

La nave schiantata

Seconda giornata dedicata a Mutants and Death Ray Gun. Questa volta eravamo solo in tre a giocare, con Pierpaolo intento ad iniziare nuovi giocatori a Warmachine e Francesca “in malattia”, per cui abbiamo optato per una partita a tre. Tiriamo la missione casualmente e dobbiamo cercare artefatti in un'astronave schiantata al suolo con cinque possibilità di ritrovo.
O meglio, cinque erano le location dei possibili ritrovamenti, ogni volta che un modello entrava in una delle aree designate bisogna tirare un dado: con 1 c'è un artefatto, con un 6 un sistema di difesa automatico. Siccome non è automatico ritrovare almeno un artefatto abbiamo deciso che un0arma distrutta aveva una possibilità su sei di poter essere recuperata.
Partita molto interessante, sono riuscito ad avanzare coperto da un colle, mentre sia io che Federico abbiamo trovato un sistema di difesa automatico, la mia tiratrice sull'ultima buca trova un fucile da caccia! Vicino a quella buca si svolge la Mischia (con la M maiuscola).
C'è poco da dire se non che è stato tutto un susseguirsi di caduti a terra e morti!
Io ho perso G794, il robot giardiniere con combattimento 4, salvando miracolosamente sia il secondo giardiniere (con combattimento 5) che la tiratrice! Federico per l'arciere, ammalato e morto, mentre l'armaiolo lascia per fame il gruppo. Mario rimane con un unico dannato che ricompone la sua banda con soli dannati.

A presto anche l'aggiornamento delle bande sul blog associativo.