domenica 27 gennaio 2013

Il sospetto


++++++++
Invio sequenza dati a Fratello Johaman Capo bibliotecario degli Angeli Oscuri sul pianeta Pertyhs VII da Fratello Vincentius Sergente Veterano della 9°squadra devastatrice della 3° Compagnia Ultramarines.
++++++++
Fratello Johaman, molto tempo è passato dalla nostra ultima comunicazione, ma gravi avvenimenti si sono susseguiti da allora. In primis la prima compagnia dei veterani, la sesta e la nona, si sono separate dalla flotta con il mio disappunto. L'alto comando degli Ultramarine ha deciso di inviare nella zona di infestazione del nuovo sciame Tiranide, in modo da contenere e fermare questa nuova invasione xeno. La separazione di queste unità della flotta a mio avviso è stato uno sbaglio in quanto ci ha tolto potenza di fuoco lasciandoci esposti ad attacchi che potremmo non riuscire ad affrontare nè a contenere.
La Prima Compagnia ha preso con se fratello Titus e il seguito di Tecnopreti che lo venera come un nuovo Dio-macchina. La decisione è stata presa quando hanno connesso le sinapsi di Titus al computer centrale, per leggerne le memorie. Il corpo meccanico si è messo a vibrare. Sui monitor sono comparse le mappe dei sistemi conosciuti, come se stesse cercando qualcosa. infine si sono fermate di scorrere, in corrispondenza di un piccolo sistema dove al centro ci dovrebbe essere un pianeta che dovrebbe essere stato distrutto tempo fa. Si è poi scoperto che lo sciame si sta stringendo intorno a quel punto. Non riuscendo a trovare i nostri capitoli specializzati nel contenere i Tiranidi hanno deciso di inviare i Veterani. Memore delle battaglie passate, Maccrage per prima, ero contrario all'invio di altre truppe verso un massacro annunciato.
Gravi sospetti hanno turbato il mio animo, che tra i nostri comandanti vi sia qualche corrotto, ma non ne ho avuto conferma. Quindi non ho potuto fare altro che stare a guardare i nostri fratelli che si separavano dalla flotta per recarsi verso un destino incerto. Prima di partire però Titus è venuto verso di me e ha allungato il maglio verso di me come volesse stringermi la mano. Ancora adesso non capisco cosa volesse da me. Sembra quasi che volesse dirmi di non preoccuparmi.... Solo chi è stato nei meandri del Warp può sapere come andranno le cose...
Altro avvenimento grave sono i tumulti sul nostro pianeta d'origine,
Ultramar, ove sembrerebbe che la Decima compagnia sia stata smantellata, a causa di alcuni giovani Scout non avrebbero visto di buon occhio il ritrovamento della nave dei Thunder Warrior, in quanto li riterebbero inferiori anche a un semplice esploratore e indegni di portarne le armi. Solo l'intervento dei Veterani Esploratori ha messo fine ai malumori decidendo di fare una selezione severissima tra gli scout, separando i dubbiosi a cui è stata negata la possibilità di diventare uno Space Marine inviandoli come squadre di supporto alla Guardia Imperiale come punizione. L'unica nota positiva di tutta la faccenda è il contatto che gli Ork Hunters hanno avuto con noi. Oltre a offrirsi spontaneamente a raggiungere il nuovo Sciame per contenerlo, ci hanno permesso di analizzare il loro seme genetico. Con grande sorpresa non sono discendenti di Gulliman ma di Sanguinus, senza però averne la tara genetica. Secondo i loro comandanti fu lo stesso Imperatore a "ripulire" il loro seme genetico dopo la morte del loro Primarca. E' forse un segno di speranza?

Poco dopo la partenza delle Compagnie abbiamo ricevuto una richiesta di soccorso da un piccolo distaccamento della Guardia Imperiale asseragliata in una piccola fortezza su Greos. All'inizio sembrava fossero semplicemente impegnati da un piccolo gruppo Necron. Ma al nostro arrivo un'intera orda di mostri meccanici si riversò fuori dal sottosuolo. Solo allora alcuni della guardia ci mostrarono un reperto molto interessante: un antico Vindicator della classe Typhon che recava il simbolo dei Templari Neri. Aprendo il portellone sbucò una sonda augure che conteneva l'ultimo messaggio dell'ultimo Templare. Ciò che vi era contenuto nel messaggio ci ha confuso e disorientato. Ecco quanto vi era registrato: <Salute a te Fratello Marine. Registro questo messaggio con le ultime forze che mi rimangono. Il mio distaccamento è stato mandato in questo posto dimenticato dagli Dei dall' inquisitore *disturbo* alla ricerca di questo artefatto nel quale mi sono rinchiuso. Benchè sia stato riverniciato con i nostri colori di guerra per confondere i nemici, questo Typhon apparteneva ai Divoratori di Mondi prima dell'Eresia di Horus. Quest'arma esige un sacrificio. Chi la usa ne è legato in maniera indissolubile, si nutre di guerra e distruzione. Se si ferma, muore anche chi lo guida. La nostra avversione per esseri e macchine psioniche, toccate dal Warp ci ha portato verso questo pianeta, dove avremmo donuto recuperare o nacondere questo "mostro" che nessuno di noi ha avuto il coraggio di usare. C'è stato un attacco ma non so chi ha sterminato la mia unità. Mi sono rinchiuso dentro, nel caso fossero scesi fin quaggiù mi sarei sacrificato per far si che questa macchina non finisse nelle mani del nemico. Ma nessuno è arrivato e sono rimasto solo. Ricorda Fratello, nessuno deve sacrificarsi, questo "essere" meccanico è stato infettato in qualche maniera dal Chaos. Possano i miei fratelli caduti perdonarmi per essere stato accanto a loro nel momento del bisogno e possa l'Imperatore accordarmi il riposo del giusto.>.
In base al lascito del nostro Fratello abbiamo deciso di resistere senza l'utilizzo del mezzo, infatti le forze nemiche sono state soverchiate senza troppi problemi.... E' questo mezzo che ci ha lasciato perplessi...

In ogni caso sono stato contattato dall'alto Comando Ultramarine per dirigere l'operazione di invio della nave dei Thunder Warrior e del Typhon alla vostra posizione. Calgar in persona vuole che voi, Prima Legione, siate i custodi di questi segreti e che è sicuro che siete i più capaci e attrezzati per estrapolarne i segreti. Sarà ciò che resta della seconda Compagnia a scortare la nave verso di voi e a consegnarvela.

Possa l'Imperatore vegliare sui nostri cammini.