mercoledì 22 agosto 2012

Mani di Ferro


++++++++
Da Fratello Vincentius Sergente Veterano della 9°squadra devastatrice della 3° Compagnia Ultramarine a Fratello Johaman capo bibliotecario, Ala della Morte degli Angeli Oscuri.
++++++++

Il Sergente Vega della Guardia Imperiale, ha preso contatto con la nave-madre, riportando il ritrovamento del servoteschio che conteneva alcune informazioni sul ritrovamento del corpo del Capitano Titus.
Comunichiamo ora, la conferma del ritrovamento del medesimo che si trova ora in luogo segreto con i nostri Bibliotecari e Apotecari. Varro Tigurius chiede l'aiuto a tutti gli psionici ancora in vita per estrarre il seme genetico del capitano Titus o di riportare in vita il nostro fratello per poter studiare la sua resistenza al tocco del Warp e per poter replicarla in tutti gli Space Marines.

Rapporto sull'avvicinamento alle coordinate da voi inviateci sulla locazione del tunnel Warp: i nostri sensori sono stati attivati da un campo di forza che avvolgeva il pianeta Varek nel settore Ultima. Sul pianeta si è rivelato popolati dall'intero esercito delle Mani di Ferro che pensavamo estinti dopo che il loro pianeta fu invaso dai Divoratori di Mondi. Questi figli di Manus Ferrus si sono isolati per ricomporre l'intero capitolo e per preparare la loro crociata personale contro il Chaos. Abbiamo presentato la richiesta alle loro guide di unirsi a noi alla ricerca della nave che porterebbe i Thunder Warrior, ma la loro risposta è stata negativa unita al fatto che giudichino questi ultimi inferiori ai tutti gli Space Marines in quanto li giudichino più umani che simili agli altri fratelli. Lo stesso loro leader, un cappellano che risponde al nome blasfemo di Filius Horus che ormai era più simile ad un necron che ad un marine, talmente erano le modifiche meccaniche fatte al suo corpo, ha sollevato seri dubbi sulla loro esistenza e sulla loro reale utilità alla nostra causa. Parrebbe che sia a conoscenza che la nave che ospita i Thunder Warriors sia in realtà un 'arma, una specie di Cannone binato ma del quale non ne conosce né l'uso né il potenziale distruttivo. La nave è stata costruita intorno a questa arma per far si che non cadesse nelle mani sbagliate.
In compenso la loro esperienza e i loro legami non celati con l'Adeptus Mechanicus ci ha dato speranze nel recuperare il Capitano Titus. Hanno condiviso con i nostri Tecnopreti e Techmarines l'uso di alcuni segreti per riportare in vita l'essenza di Titus nel corpo di un Dreadnought, da loro modificato. L'esperimento si terrà nei prossimi giorni, ma i Dreadnought verrà privato delle armi e dei sistemi di movimento. Non possiamo rischiare che ci si rivolti contro o che Titus ritorni corrotto dal Chaos.

Altra evento di rilievo: su una delle lune di Varek, abbiamo sbarcato la VII squadra assaltatrice, il cappellano Caius Decimo, alcuni esploratori, e fratello Marius benedetto con l'armatura Dreadnought. Hanno dovuto sopportare l'assalto di una piccola avanguardia di Guerrieri di Ferro che, con tutta probabilità stavano monitorando le Mani di Ferro. Solo grazie a fratello Marius sono riusciti a tenere le posizioni e respingere l'attacco dei Campioni del Chaos.

L'avvicinamento al punto prestabilito per il varco Warp è imminente. Preghiamo che i fratelli Angeli Sanguinari abbiano raggiunto la nave e la stiano scortando verso il varco.
I figli di Guillman sono saldi nell'animo e sono pronti a qualsiasi evento.
Invio nostre ultime coordinate nel caso non ci fossero nostre notizie nei prossimi giorni.

Lode all'Imperatore!

++++++++
Da fratello bibliotecario Johaman,Ala della morte degli Angeli Oscuri, a Fratello Vincentius Sergente Veterano della 9°squadra devastatrice della 3° Compagnia Ultramarines.
++++++++
La luce dell’Imperatore illumina le vostre vittorie! Ed il ritrovamento dei figli di Ferrus Manus con tutto il loro bagaglio di conoscenze dei misteri dell’Omnissia può essere l’evento che farà pendere la bilancia del fato verso la nostra totale vittoria.
La notizia invece che i Guerrieri di Ferro sono in azione nello stesso sistema è sia la conferma dell’importanza e del potere di questa conoscenza, sia il presagio di nuove e terribili battaglie.
Voci che Ferrus Manus avesse conoscenze superiori perfino alla confraternita marziana sono circolate fino dal giorno del suo ricongiungimento col Padre di Tutti, il nostro Imperatore. Si dice che siano state queste conoscenze segrete il motivo della sua morte, si narra che la parte oscura della confraternita dei tecno preti abbia preteso questa conoscenza come merce di scambio per la propria fedeltà eterna all’Arcieretico, e che per questo sia stato il primo primarca a cadere. Che sia solo leggenda o realtà di sicuro la perdita del loro padre ha spronato da sempre le Mani di Ferro a ricercare la forza negli impianti cibernetici denigrando la carne come debole e destinata al decadimento.
Se i Guerrieri di Ferro si stanno muovendo non può esserci altro motivo se non la vista di un’ulteriore crescita delle armi a loro disposizione. Furono proprio loro che riuscirono ad aprire i segreti dei semi genetici creati dall’Imperatore lavorando sui semi catturati dai nostri fratelli caduti. Non posso esimermi dall’ invitarti alla prudenza, i figli di Perturabo non agiscono mai soli ma soprattutto non agiscono mai senza aver pianificato attentamente tutte le loro mosse.
Ben consapevole che non esiste difesa migliore per i propri segreti verso il nemico se non nasconderli ai propri alleati, questa politica passata ci è già costata troppe perdite, la situazione attuale suggerisce due possibili scenari sulla presenza dei Guerrieri di Ferro:
  1. Le Mani di Ferro possono realmente riportare in vita gli eroi del passato, e la caduta in mano caotiche di questo segreto porterebbe alla formazione di legioni immortali.
  2. Sia le Mani che i Guerrieri siano in realtà alla caccia di qualcosa, nascosto sul pianeta Varek o nelle sue vicinanze, e non posso pensare a nulla se non la vicinanza che entrambe le legioni avevano alle coorti cibernetiche durante l’era pre-eresia. Questo spiegherebbe il perché le Mani di Ferro si siano ritirati proprio su questo pianeta.
In entrambi i casi i Guerrieri di Ferro saranno sicuramente molto numerosi e ben armati, pronti ad intervenire anche con il supporto di una delle tre legioni di titani oscuri che devono a loro la propria sopravvivenza. Sia la possibilità di avere a disposizione un elite di guerrieri immortali che quella di avere legioni di macchine pensanti al proprio servizio sono premi più che eccellenti, ti prego quindi di non lasciare nulla di non chiaro. Ad ogni avvistamento o incidente, anche se ridotto, fai seguire una attenta e precisa indagine.
Non devo certo ricordarti che la caduta in mani caotiche di ulteriore seme genetico è per noi una perdita incalcolabile in quanto ci preclude la possibilità di rimpolpare i ranghi dei caduti al costo di un aumento di nemici che sfruttano i semi dei nostri padri! Per questa ragione fai raccogliere e controllare attentamente anche i semi dei marines del chaos caduti, è quasi certo che circa uno su due abbia il seme di un nostro fratello caduto in passato e se non sono stati troppo compromessi dalle forze nefaste del chaos sono ancora riutilizzabili.