lunedì 30 aprile 2012

Le gambe del Dreadknight


Prime foto del mio Dreadknight su cui sto lavorando!
Dopo aver gettato la spugna per montare le armi con le calamite, non che non fosse impossibile è che avrei dovuto ripensare completamente il montaggio delle braccia, ho cercato uno schema di colore che mi stuzzicasse.
L'ho trovata tra i modelli della Soda Pop, più precisamente ho preso spunto da un Goliath che oltre al nome assomiglia parecchio anche al Goliath di Starcraft effettivamente.
Questa strana “mimetica” mi piace, sicuramente bizzarra e inusuale ha catturato la mia immaginazione. Il mimetismo è uno stratagemma ormai consolidato e nel futuro non potrà che migliorare e affinarsi. D'altro canto però la spavalderia (moderna) tipica degli Space Marines non può essere cancellata.
Ecco perché ho deciso di mimetizzare solo le piastre del camminatore e non tutto.
Questa soluzione è anche la più semplice perché segue completamente il kit, in quanto le piastre dell'armatura sono tutte pezzi separati da montare sopra il telaio. Soluzione questa che potrebbe aiutare il modellista che vuole apporre sostanziali modifiche al kit, ma a chi vuole montarlo solo per giocare non serve ad un beneamato cavolo, se non aumentare il numero di sprue all'interno del kit...
Non dipingerò i cerchi in modo così esteso perché il modello è comunque molto arzigogolato e pieno di dettagli, quindi non avevo intenzione di sommergerlo inutilmente di linee colorate.
Ho anche deciso di dipingere il motivo a strisce diagonali gialle e nere tipiche dei segnali di attenzione sui pistoni nel retro delle gambe.


Il risultato finale mi soddisfa parecchio, però non è detto che prima della fine della pittura non ritocchi anche le gambe! Non ho ancora deciso quale parte sarà la prossima indeciso tra il pilota ed il busto del camminatore...