venerdì 4 novembre 2011

Revenant, seconda ondata

Post scritto il 7 settembre 2011:
____________________________________


Terminati tutti i revenant che ho in casa!
Questa volta li ho montati sulle loro basette originali perché voglio provare qualcosa di diverso, ovvero i riempimenti!
Il grosso problema con i basettoni è che dipingerli e modellarli bene fai una gran fatica per le grossi dimensioni, soprattutto del piano, e se volessi usare tutti i pezzi scenici degli sprue della Mantic per un reggimento da venti modelli ne userei in realtà 5 o 6. Quindi sto meditando di fare basette con questi pezzi scenici, magari grandi il doppio, da usare appunto come “riempimenti” degli schieramenti.

L’idea mi è venuta meditando sulla vecchia lapide dello sprue degli zombi GW che potete notare a destra appena dietro al ratto non morto, e come secondo beneficio non del tutto intrascurabile trasportare modelli singoli occupa meno spazio che basettoni completi.
Inoltre in questo modo i riempimenti sarebbero utilizzabili da qualsiasi unità, e quindi li sfrutterei praticamente sempre!


Si avete visto bene, anche il “campione” è in realtà un vecchio modello preso in prestito al solo scopo di riempire il reggimento!

Prossimo progetto: ridipingere i miei primi space marine. Dopo più di un mese sotto sgrassatore ed una bella spazzolata sono pronti per ritornare a nuova vita. Pensate che avendoli dipinti come Ultramarines non li ho mai usati in Warhammer 40.000. Li avevo comprati per usarli in Warzone come Bauhaus perché all’epoca era più facile trovare marines che modelli di Warzone, il commercio via internet era ancora agli albori e costava meno andare a Milano in metro. Ora non più!

Share this: