venerdì 4 novembre 2011

La marcia dei revenant

Post scritto il 13 marzo 2011:
___________________________________________


Ieri ho provato a giocare Kings of war con il tempo fisso per turno, ovvero a 1500 punti 7,5 minuti.
Devo dire che il gioco è molto più cattivo perché tutti i tiri che non hai fatto li hai persi!
Per non dire quando si salta un’intera fase o un corpo a corpo perché devi fare in fretta e te li dimentichi…
Oppure di quando volutamente non tiro nessun dado in un corpo a corpo contro un’unità che distruggo se non faccio doppio 1 sul test nervi per risparmiarmi 16×3 tiri per colpire al 3+ e per ferire al 3+, anche se li mancassi tutti il risultato non cambiava: la distruggevo a meno che non facessi un doppio 1 sul test nervi!

Ho giocato contro Muzza che ha provato i nani abissali ben due partite.
L’andata è stata un “massacra” mentre il ritorno un “saccheggia” a 5 obiettivi.
La prima partita l’ho vinta io lasciandogli solo 3 unità, mentre il ritorno è stato più interessante. Penso che sempre le partite ad obiettivi siano più interessanti perché ti obbligano a fare scelte più complicate del semplice “devasta l’avversario”. Di merito da sottolineare nella seconda partita il porta stendardo d’armata che tiene l’obiettivo nonostante la carica del lord su bestia degli abissi ed i test nervi che ho tirato nell’ultimo turno… Due sfortunati tiri che avrebbero ribaltato la situazione da 2 a 2 in 2 a 0…
Ma la dea bendata… è orba si sa…


Io schieravo:
Re lich
Necromante
Porta stendardo
3 catapulte
1 orda di scheletri con lance, stendardo, musico e ratti
2 reggimenti di revenat con stendardo e musico
2 reggimenti di cavalieri revenat con stendardo e musico
1 reggimento di zombi