martedì 16 gennaio 2018

Arcieri bossoniani

E con questi arcieri ho terminato tutti i bossoniani del gioco in scatola di Conan!


Nelle illustriazioni del gioco gli arcieri sono sempre vestiti di verde ma per renderli più assimilabili alle guardie ho deciso di continuare con il rosso e abbondare con i marroni per rendere l'idea che il loro equipaggiamento sia più leggero delle guardie con alabarda.



Ora mi posso concentrare sulla Scourge hound anche se prometto che appena darò il trasparente sugli ultimi modelli dipinti farò una foto delle due bande di Saga a 4 punti a tema Conan.

sabato 13 gennaio 2018

Eternal Senia

Ho provato a scaricare con Steam un giochino “old school”, Eternal Senia, ovvero un giochino che sembra uscito da qualche floppy disk dimenticato chissà dove...


Praticamente è un gdr molto semplice in cui si deve “toccare” un avversario per combattere infliggendo e ricevendo danno in automatico con le abilità speciali che si sbloccano salendo di livello.
Attraversando tre “livelli” si combatteranno vari mostriciattoli e boss intermedi (non obbligatori) per finire contro un boss di fine livello. Ogni livello premette di raccogliere materiale per costruirsi il proprio equipaggiamento (spada, armatura, mantello e guanti) che ha quattro livelli (normale, XP, elite e leggendario) ma io sono sempre riuscito a portare ad elite solo due dei quattro pezzi per mancanza di cristalli particolari.
Comunque sia non è questo il punto forte del gioco, molto semplice nell'avanzamento, ma è quell'elemento che proprio era il forte dei primi video giochi: la storia, la storia e ancora la storia!

Impersonificherete Senia, una giovane guerriera che cerca di raggiungere la sua “sorella” nella torre dell'Eternità, solo che la sorella è in realtà una suora guerriera che l'aveva salvata da un grande demone che aveva ucciso i suoi genitori e quindi l'aveva accolta con se nel suo tempio...
Riuscirà a ricongiungersi con la sua sorella?


Il video gioco prevede più finali possibili ed esattamente come i vecchi video giochi, il lato difficile è “la mappa”! Non perdersi e trovare tutte le aree segrete è la parte divertente, il resto lo lascio a voi: provatelo, non ve ne pentirete!

domenica 7 gennaio 2018

Quattro eroi ed un leader

Terminati anche questo gruppo di eroi con l'aggiunta di un leader che mi ero dimenticato di segnare tra le cose da dipingere...


Partiamo quindi dal leader, Zaporavo. Bellissima posa anche se i dettagli sul modello sono un pochino troppo approssimativi per cui non sono riuscito a definirli come avrei voluto. Per i colori ho mantenuto gli stessi dei bossoniani con l'aggiunta del blu per la fusciacca ed il verde scuro per i foderi.



Balthus è l'unico arciere ed è accompagnato dal lupo Slasher. L'ho dipinto di verde scuro con i pantaloni bianchi ed il resto ho usato di vari marroni. Avrei potuto dipingere i bordi della casacca di un altro colore ma anche in questo caso non sono così definiti sul modello da poterli distinguere con chiarezza per cui per evitare di fare disastri ho preferito evitare.



E per finire ben tre Conan! Tutti e tre ho usato come colore principare il rosso tranne per il generare perché di colorato ha solo il mantello e volendo usare come warlord in Saga ho preferito renderlo ben distinguibile dal resto della truppa. Iniziamo quindi dalla versione “signore della guerra” che a parte uno spallaccio e qualche frammento è di fatto il più vicino all'ideale iconico di Conan.



La versione re è molto semplice, tenente presente che la catena che ha in mano nella sinistra non è per lui ma per il suo leone.



E finiamo appunto con la versione “generale” in armatura completa e mantello al vento.




Prossimo progetto voglio finire gli arcieri bossoniani, soprattutto per mia tranquillità mentale di avere tutti i modelli pronti per Milano Wargame anche se so di avere quasi due mesi di tempo per ultimarli non voglio correre per cui lascerò la lupona per ultima.

venerdì 29 dicembre 2017

Dragoni Bauhaus

Terminati anche i miei dragoni Bauhaus!


Queste teste ad una prima occhiata sembrano molto più grandi ma se guardate attentamente uno dei modelli con l'elmo semi aperto noterete che è solo perché hanno il “muso lungo” ma le teste sono perfettamente proporzionate alla scala dei modelli.


Ecco quindi un rapido confronto tra un blitzer, un miliziano ed un dragone.



Oltre alle teste, per i dragoni ho provato a fare il bianco passando solamente il marrone agli esterni delle piastre ed il bianco centrale e poi passare il giallo sopra tutte le parti dell'armatura e l'effetto finale non è così diverso dagli altri modelli.



Per gli ultimi modelli Bauhaus che ho da fare voglio prendere altre teste per modificarli in ulteriori blitzer, ho già in mente quali prendere, all'inizio pensavo di farmi due squadre di miliziani ma adesso preferisco differenziare più possibile le squadre anche perché i modelli sono poi quattro varianti (sergente, HMG e due fanti). Prossimo progetto gli eroi di Conan a cui ho già dato la base, non so se riuscirò a finirli in due giorni per cui credo che questi dragoni saranno gli ultimi modelli del 2017 ma chi può dirlo con sicurezza?

giovedì 28 dicembre 2017

Last Friday

Ieri sera ho provato Last Friday, un gioco in scatola che ricrea i film incentrati su Venerdì 13.

Da un lato un giocatore che interpreta il maniaco omicida che si muove segretamente per massacrare i poveri campeggiatori, dall'altro gli altri giocatori che muovono cinque campeggiatori che devo cercare di sopravvivere attraverso quattro capitoli.
Ogni capitolo ha uno scopo ben preciso ed è diviso in 15 turni in cui campeggiatori e maniaco si alternano per cercare di sopravvivere o uccidere a seconda del capitolo e dei ruoli. Il maniaco ha a disposizione degli aiuti suoi particolari mentre i sopravvissuti posso utilizzare degli indizi che il maniaco rilascia sulla plancia.
Ecco quindi la plancia di partenza con i campeggiatori che non sanno dell'esistenza del maniaco e che partono per una caccia al tesoro per le chiavi dei loro bungalow.


Il maniaco termina il primo capitolo massacrando due campeggiatori che cercavano rifugio nel bungalow in alto al centro, ora cerca una via di fuga prima che albeggi contro i campeggiatori armati alla bene meglio!


Nel terzo capitolo il maniaco cerca di uccidere il “predestinato”, il campeggiatore più vicino a catturarlo nel capitolo precedente. Riusciamo a proteggerlo talmente bene da chiudere l'assassino in un angolo per cui risulta palese che non potrà sfuggire alla mano della giustizia del capitolo quattro che non giochiamo perché palesamente vinto da noi campeggiatori.


Gioco carino, anche se effettivamente comprendo la fragilità di questi giochi verso gruppi di gioco che tendono a studiare attentamente ogni singola mossa prima di giocare trasformandolo in uno scacchi un po' più complicato. Non essendoci lanci di dadi ed essendo il maniaco a posizionare le tende nel primo capitolo, l'unica casualità resta negli indizi lasciati dal maniaco.

sabato 23 dicembre 2017

Guardie bossoniane

Finalmente ho finito tutte le guardie bossoniane, comprese le cinque con posa alternativa, eccole schierate tutte assieme con il loro capitano (ho deciso che fotografarli tutti assieme sul campo di gioco di Conan “forse” rendeva meglio).


Come potete notare ho tralasciato il bordo delle basette perché dovendo essere inserite nelle sottobasette colorate qualsiasi colore verrebbe coperto e molto probabilmente non durerebbe a lungo dopo molti “metti e togli”.
Comunque sia ecco due dei cinque modelli alternativi per mostrarvi come sono fronte e retro, effettivamente sono semplicemente una posa diversa ma il resto degli elementi ci sono tutti mancano giusto un paio di dettagli coperti dalle braccia (la fibbia della cintura e la spilla sulla spalla sinistra).



Prossimo progetto per cambiare un po' genere prima di completare tutti i bossoniani: i miei dragoni Bauhaus.

lunedì 18 dicembre 2017

Iron Eyes

Unico “Golden phoenix” del 2017, il concorso di speed painting della mia associazione, ho partecipato portando Iron Eyes, la mercenaria di Wrath of Kings.
Come colori ho usato la mia solita paletta per omogenizzarla con il resto dell'armata sfruttando il blu scuro per l'armatura di pelle ed il rosso per il mantello. Non ho dipinto nulla di bianco osso perché non vedo qualcosa che possa risaltare ulteriormente con questo colore. Ho provato a dipingere i capelli cercando di dargli una tonalità arancio-rossiccia ma l'effetto finale non mi ha convinto nemmeno un po', i giudici hanno confermato le mie impressioni.


Come modello non è male, ha un gran bel mantello e la posa è molto epica anche se le armi sono, a mio parere, un po' troppo scialbe per il modello, e almeno la spada l'avrei preferita un po' più elaborata. Anche il volto è scolpito (o forse solo stampato) solo abbozzato ed è quindi avrei potuto dipingerci sopra una maschera e nessuno se ne sarebbe accorto... forse era un'idea interessante da sviluppare. I due coltelli aggiuntivi dietro la nuca invece sono qualcosa che veramente non comprendo.
Comunque sia insoddisfatto dai capelli, dopo una notte di riposo li ho ridipinti di bianco dandogli molto più volume e risalto rispetto al modello.




Così è decisamente meglio!

Ok, torniamo ai bossoniani che ho quasi ultimato le guardie standard.